Coppa Italia: Il San Luca trionfa nella finale contro la Morrone

Un’attesa lunga 364 giorni

Se è un sogno allora non svegliateci. Da Palmi a Lamezia Terme, dall’inferno al paradiso si direbbe. Il 21 dicembre 2019 sarà una data scritta con inchiostro indelebile nel cuore di ogni tifoso sanluchese. 364 giorni dopo la disfatta di Palmi contro il Corigliano, il San Luca trionfa nella finale di Coppa Italia Dilettanti contro la Morrone dopo la lotteria dei calci di rigore e sale di diritto nell’Olimpo del calcio calabrese. Una pioggia battente ha accompagnato tifosi, calciatori e addetti ai lavori dal primo all’ultimo minuto di gioco. Lacrime dal cielo cadute sui volti dei calciatori delle due squadre. Lacrime dal sapore diverso, di gioia per il San Luca, di tristezza per la Morrone.

© A.S.D. San Luca Tutti i diritti riservati. È vietata ogni forma di riproduzione

Vince lo Sport

Fair Play e sportività sono stati i concetti che hanno accomunato le due compagini, la Morrone e il San Luca, le quali hanno scritto una bellissima pagina di sport per il movimento calcistico calabrese agli occhi di una nazione intera. Fair Play, amicizia in campo e sugli spalti. Il lungo applauso riservato dai sostenitori del San Luca ai calciatori della Morrone ribadisce, qualora ce ne fosse ancora bisogno, la sportività dei tifosi giallorossi per gli avversari.

© A.S.D. San Luca Tutti i diritti riservati. È vietata ogni forma di riproduzione

Il pensiero del Presidente

Dopo la vittoria è intervenuto il Presidente Francesco Giampaolo: “Siamo riusciti a mantenere la promessa fatta un anno fa. Ai nostri meravigliosi tifosi è dedicata questa vittoria, non ho parole, non so come ringraziarli. Hanno accettato, nel massimo rispetto, le decisioni impartite dagli organizzatori e dalla questura seguendo tutta la partita nel settore gradinata sotto la pioggia incessante, nonostante la tribuna coperta fosse piena a metà. Hanno incitato i propri beniamini dal primo all’ultimo minuto, non li hanno mai lasciati da soli. Io da primo tifoso di questa squadra insieme agli altri dirigenti non abbiamo esitato a scegliere la gradinata. Ringrazio il Sindaco Bruno Bartolo, l’amministrazione comunale di San Luca e l’ex commissario prefettizio di San Luca Dott. Salvatore Gullì i quali hanno partecipato attivamente alla finale, scegliendo di stare in piedi con me e con i tifosi sotto la pioggia incessante. Riguardo la gara siamo stati bravi e fortunati: nei minuti regolamentari siamo stati raggiunti alla fine, poi ai rigori serve quel pizzico di fortuna e noi l’abbiamo avuta. Ringrazio uno ad uno i nostri magnifici ragazzi, il nostro tecnico Figliomeni e tutto il suo staff per essere riusciti in una tale impresa. Speravo con tutto il cuore di vincere questa coppa soprattutto per i tifosi che avevo accanto, solo la vittoria avrebbe potuto far passare in secondo piano le sofferenze fisiche alle quali si sono esposti. Per noi è un traguardo storico, per la prima volta varcheremo i confini regionali: siamo onorati di rappresentare la Calabria in giro per l’Italia. Ci tengo a fare i complimenti agli amici della Morrone ed ai ragazzi di mister Stranges che sono riusciti a dimostrare, ancora una volta, tutto il loro valore ed al quale auguro di vincere al più presto questo trofeo. Proporremo loro l’idea di fare un gemellaggio tra le due società, noi siamo disponibili così come anche i nostri tifosi. Siamo due club amici, condividiamo tanti aspetti ed abbiamo un modo molto simile di vedere il calcio”.

© A.S.D. San Luca Tutti i diritti riservati. È vietata ogni forma di riproduzione

Il tabellino della gara:
MORRONE (4-3-3): 
Bance; Mazzei, Novello, Bruno (16’pt Pansera), D’Acri; Casella (14’st Misuri), Nagore, Leta (29’st Azzinnaro); Nicoletti (38′ st Granata), Ferraro (19’st Trombino), Gueye. A disp.: Risoli, Barbieri, Colosimo, Pascuzzo. All.: Stranges
SAN LUCA (4-3-3): Callejo; Grillo, Maviglia, Dascoli, Arcuri (11′ st Lomartire); Martino (38′ st Mammoliti), Pitto, Siano (1′ pts Bruzzaniti); Romero, Lazzarini, Pelle (27′ st Criaco). A disp.: Caputo, Ferraro, Costanzo, Catania, Murdaca. All.: Figliomeni
ARBITRO: Gabriele Zangara Sez. di Catanzaro
MARCATORI: 45’pt Maviglia (SL), 44’st Nagore (M)
SEQUENZA RIGORI:Maviglia: gol; Nagore: gol; Pitto: gol; Azzinnaro: gol; Romero: gol; Trombino: parato; Mammoliti: gol; Gueye: gol; Bruzzaniti: gol.

NOTE: Stadio Guido d’Ippolito di Lamezia Terme (CZ). Spettatori circa 1000 (400 sostenitori circa del San Luca).

Espulso al 9′ sts Lazzarini (SL).

Ammoniti: Arcuri (SL), Nagore (M), Maviglia (SL), Criaco (SL), Misuri (M), Mazzei (M). Angoli: 6-5 per il San Luca. Recupero: 2′ pt – 5′ st

© A.S.D. San Luca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *