Il San Luca trionfa nella tournée spagnola e si aggiudica la “Copa Brava”

  • 22 Maggio 2019
  • Redazione
  • Amichevole
  • 0
  • 1338 Views

Macanet de la Selva, Spagna – “Tu chiamale, se vuoi, emozioni…” così avrebbe recitato una canzone di Lucio Battisti di qualche anno fa. Ancora una volta il San Luca ci ha regalato una nuova emozione, questa volta diversa dalle altre. Ebbene sì, è un’emozione nuova, unica, “internazionale”! Nonostante si tratti di una tournèe tra squadre dilettanti, nel suo piccolo la squadra giallorossa ha chiuso la stagione alla grande, poichè è riuscita a divertirsi e a far divertire, portando in terra straniera i valori e le qualità che l’hanno contraddistinta per l’intero campionato. Quando Carbone e compagni si siederanno sul volo di ritorno verso casa, avranno accanto una nuova compagna da posizionare in bacheca, la “Copa Brava”. Un trofeo piccolo, ma indimenticabile, perchè è l’unico nella storia del club dal sapore “europeo”. Magari i nostri campioni non si ritroveranno a giocare a carte sull’aereo con la coppa accanto come fu per l’Italia nei Mondiali del 1982, ma di sicuro viaggeranno verso l’Italia felici di aver dato tutto quello che avevano pur di rientrare a casa vittoriosi.

Un’addio al calcio giocato non lo sognava nemmeno lui, Leo Criaco, il quale dopo aver vinto tutto quello che si poteva vincere nei dilettanti è riuscito ad alzare anche un trofeo in Spagna, conquistato nell’ultima partita contro lo Sporting Lloret FC battuto per 4-2, dove il “giovane quarantaquattrenne” si è seduto in panchina nelle vesti di giocatore-allenatore. La ciliegina sulla torta di una trentennale carriera che l’ha visto trionfare ovunque abbia giocato.

La soddisfazione del presidente Francesco Giampaolo che ha fatto della passione e dell’appartenenza un privilegio ed un valore aggiunto. Lui, che insieme ad un gruppo di professionisti innamorati del proprio paese ha riacceso nei tifosi la passione e l’entusiamo per “la squadra”. E per dirla come i nostri calciatori a fine gara, questa vittoria è “por el paìs”, perchè ovunque si è giocato gli uomini, prima che calciatori, hanno onorato i colori di un popolo, di una comunità, di San Luca.

© A.S.D. San Luca

Share:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *